twitter icon

Stampa

Lunedì 7 Dicembre - Cammino d'Avvento

lunedì 7 12

 
Lc 5,17-26
“Oggi abbiamo visto cose prodigiose”

Lo stupore della folla di fronte al miracolo di Gesù è preceduta da un “muro” di obiezioni e di ostacoli. Tutti discutono, analizzano...
Solo Gesù guarda alla fede, di quell’uomo paralitico e dei suoi compagni, e compie il miracolo.
Ogni giorno possiamo vedere i prodigi del Signore Gesù quando cerchiamo e scopriamo la Sua presenza e il Suo Amore gratuito nella nostra storia personale.

Continuiamo a cercare e desiderare l’incontro con Gesù ringraziandolo e lodandolo per i suoi prodigi.

Compi in noi il prodigio della guarigione, che solo ci permetterà di dire ogni giorno “Ti voglio bene” a chi ci sta accanto.

Stampa

Domenica 6 Dicembre - Cammino d'Avvento

II domenica avvento

 
"Ecco, dinnanzi a te io mando il mio messaggero: egli preparerà la tua via. Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri" (Mc 1, 1-8)

Giovanni battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Un grido che viene a ridestarci dai tanti impegni quotidiani. Il suo messaggio si rivolge oggi alle nostre famiglie: anche noi dobbiamo preparare la strada al Signore. Spesso , durante l'Avvento troppe sono le distrazioni . . .
Ma che tipo di testimoni siamo? Gesù ci invita a dedicare un pò di tempo in più alla riflessione, alla preghiera e al perdono.

Signore.
all'inizio di questo tempo di Avvento vogliamo ascoltare la voce del profeta che grida: " Preparate le strade del Signore".
Vogliamo preparare la strada per accogliere Gesù.

Stampa

Sabato 5 Dicembre - Cammino d'Avvento

sabato 5 12

 
“Vedendo le folle, ne sentì compassione”(Mt 9,35-10,1.6-8)

In questo tempo siamo smarriti e impauriti di come sarà il nostro " domani" mai come oggi incerto in questa pandemia. Nel Vangelo odierno Gesù annuncia il "Regno" e guarisce da ogni malattia ed infermità. Gesù è il Pastore che ci guida, è la Salvezza, è con Lui che riusciremo ad affrontare e dare un senso alle "prove e alle gioie" che troveremo sul nostro cammino.

Ti chiediamo di essere più Credibili che Credenti. Chi sceglie di seguire Gesù come Pastore possa essere " l'inviato che annuncia il Regno di Dio " prima con la vita e poi con la parola.

Stampa

Venerdì 4 Dicembre - Cammino d'Avvento

venerdì 4 12

 
“Gesù guarisce due ciechi che credono in Lui”(Mt 9,27-31 )

Come loro anche noi dobbiamo imparare a chiedere aiuto al Signore con convinzione e certezza che solo Lui può guarirci. Come loro dobbiamo manifestare agli altri la Sua amicizia nei nostri confronti. Il Papa ci ricorda che con il battesimo siamo figli della luce pertanto dobbiamo cambiare radicalmente la nostra mentalità passando dal buio (cecità) alla luce.
Se ci chiedessero "CHI E' IL FIGLIO DI DIO? COME CI PUO' CAMBIARE IL CUORE?" Come risponderemmo?

Preghiera:
Santa Barbara, Santa del fuoco, aiutaci ad avere lo stesso tuo calore nel proclamare la nostra fede. La luce del tuo fuoco illumini il nostro cammino verso Gesù.

“Non c’è davvero niente di prezioso che possa durare?”. Questa è la domanda. Sembra che nessuna cosa bella, nessuna cosa preziosa duri. “Ma non c’è davvero qualcosa di prezioso che possa durare? Neanche l’amore?”. E c’è la tentazione che quel “per tutta la vita” che voi direte l’uno all’altro, si trasformi e, col tempo, muoia. Se l’amore non si fa crescere con l’amore, dura poco. Quel “per tutta la vita” è un impegno da far crescere l’amore, perché nell’amore non c’è il provvisorio. Se no si chiama entusiasmo, si chiama, non so, incantamento, ma l’amore amore è definitivo, è un “io e tu”. Come si dice da noi, è “la metà dell’arancia”: tu sei la mia metà arancia, io sono la tua metà arancia. L’amore è così: tutto e per tutta la vita. E’ facile rimanere prigionieri della cultura dell’effimero, e questa cultura aggredisce le radici stesse dei nostri processi di maturazione, della nostra crescita nella speranza e nell’amore. Come possiamo sperimentare, in questa cultura dell’effimero, ciò che veramente dura? Questa è una domanda forte: come possiamo sperimentare, in questa cultura dell’effimero, ciò che veramente dura?

 leggi tutto

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE IN IRLANDA PER IL IX INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE
(25-26 AGOSTO 2018)

VISITA ALLA CATTEDRALE

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO

Procattedrale di Santa Maria (Dublino)
Sabato, 25 agosto 2018

Per condividere: articoli, lettere, ...

La Bussola della Famiglia

bussola della fam

Forum Ligure Ass. Familiari

Centro di Aiuto alla Vita

Coppia in crisi? Retrouvaille!